1562431779_featured.jpeg

Cosa fare se il Mac non parte

Il vostro Mac si blocca durante l’avvio? Ecco una serie di informazioni per capire quanto è grave il problema e qualche dritta su come risolvere.

Il procedimento di avvio del Mac è una complesso, e composta da più fasi. Capire in quale punto si blocca è fondamentale per capire quale problema stiamo affrontando:

Fase 1: Accensione

Nei primissimi secondi dopo la pressione del bottone di avvio, la corrente elettrica sveglia i circuiti mentre il sistema verifica che tutti rispondano in modo adeguato. Se questa procedura viene completata sentirete il classico “Dang” di accensione, che rappresenta la conferma che la scheda madre, il cervello del vostro Mac, è operativa.

In questa fase, anche prima del suono di avvio, dovreste sentire qualche rumore provenire dal Mac: qualche tic, forse il rumore della ventola, appoggiate l’orecchio sul mac se avete dubbi.

Problema 1: non arriva energia elettrica

Se non sentite niente e lo schermo resta spento, potrebbe trattarsi di un problema elettrico: il Mac non riceve energia elettrica. Magari è solo la spina che si è sfilata dal muro, o il cavo elettrico che si è rotto, o nel caso di un portatile la batteria che è del tutto esaurita.

Problema 2: Problema elettrico interno

Se avete verificato che l’energia arriva ma il Mac non da segni di vita, potrebbe trattarsi di un problema elettrico del Mac. Un cortocircuito, un cavo interno rotto, un difetto del sistema di accensione. Potenzialmente questo è il tipo di problema più costosa da riparare. Se si tratta di un problema elettrico alla scheda madre, la spesa per sostituirla può essere molto elevata.

Un caso frequente è un problema con la memoria RAM, che si rivela con una sequenza di suoni lunghi e abbastanza allarmanti. Sulle macchine su cui la memoria può essere installata anche dai non tecnici (i Mac più vecchi e tra gli ultimi modelli solo gli iMac 27”), è possibile che sia presente della memoria non originale o difettosa e sia sufficiente sostituirla. Sui mac con memoria integrata invece il problema è molto più raro e potrebbe significare la necessità di sostituire la scheda madre.
Ci sono anche casi in cui il mac non da alcun segno di vita, e per essere sicuri è utile appoggiare un orecchio sul mac e ascoltare con attenzione. Se non ci sono rumori, o manca la corrente o la corrente non arriva ai circuiti e si può trattare di un problema del trasformatore.
Come risolvere: Impacchettare il Mac e recarsi presso il nostro centro assistenza

Fase 2: Ricerca di un sistema operativo utilizzabile

Il vostro Mac non trova un disco da cui partire
Il vostro Mac non trova un disco da cui partire

A questo punto su molti modelli lo schermo si schiarisce (non su tutti però, a volte resta nero) ma la mela non è ancora apparsa. Questo è il momento in cui il Mac sta cercando un disco da cui partire. Se lo trova dopo qualche secondo appare la mela di Apple. Se non lo trova, dopo un tempo più lungo può apparire un punto di domanda che indica che il Mac non ha trovato un fisco da cui partrire. Questo di solito significa che il sistema operativo sul disco non è più leggibile. La causa può essere lo stesso disco rigido (o SSD) che si è rotto (in gergo, “morto”) o più semplicemente che il software si è danneggiato in qualche modo e il Mac ha capito che non è più utilizzabile per avviare il sistema.
In alcuni casi lo schermo può restare bianco e non procedere né con la mela né con il punto di domanda. Questa casistica va verificata tramite caricamento da un disco esterno.
Come risolvere: Chiamare per fissare un intervento a domicilio

Fase 3: caricamento del sistema operativo (mela e barra di avanzamento)

Barra di caricamento del Mac
Barra di caricamento del Mac

Questa è la fase più lunga e prevede che tutto il software di sistema, che consente al computer di fare quello che fa, venga caricato in memoria. In questa fase i possibili errori sono moltissimi e se succede non bisogna allarmarsi. Abbiamo a che fare con un mac funzionante e con un disco leggibile, quindi i danni più gravi sono quasi certamente esclusi. Ciò che c’è da fare è verificare il software di sistema e capire dove sta il problema, lavoro che qualsiasi tecnico può fare. Un buona strategia che a volte funziona è quella di staccare tutti gli apparecchi esterni, stampanti, hard disk, telefoni, ecc. e riavviare. Se neppure così parte si può tentare di avviare il mac in modalità protetta premendo il tasto maiuscolo durante l’avvio.
Come risolvere: Chiamare per fissare un intervento a domicilio

Fase 4: Caricamento utente

schermata di login
schermata di login

Alla fine della fase 3, cioè della barra, il mac passa al caricamento del vostro utente, quindi delle vostre impostazioni specifiche. Se avete impostato una password di avvio questa fase è preceduta dalla richiesta della password utente. Un problema che si palesa in questa fase quasi sicuramente riguarda il singolo utente, e quindi qualche applicazione o impostazione specifica. Se avete creato altri utenti sul Mac potete provare ad accedere a uno di essi, e provare così ad aggirare il problema. Anche in questo caso comunque avete a che fare con un problema di tipo software che si può quasi certamente risolvere a domicilio.
Come risolvere: Chiamare per fissare un intervento a domicilio

Share this post

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su print
Condividi su email

CONTATTI

Ufficio (chiuso al pubblico):
via San Vincenzo 22 – 20123 Milano

Laboratorio e negozio (presso PRT Srl):
P.za Maciachini 1 – 20159 Milano

Telefono: 

02.87.19.80.16 – Per urgenze: 329.35.86.555
NB: non siamo in grado di rispondere sempre, nel caso lasciate un messaggio

Email:
info@macnopanic.it

ORARI:
Dal lunedì al venerdì, dalle 9.30 alle 19 – 
Sabato e Domenica, dalle 10.30 alle 17