Fare il backup del vostro Mac in modo semplice

In mezzo alle moltissime opzioni che vi garantiscono di mettere al sicuro i vostri dati, ci sentiamo di consigliare la sola e originale: Time Machine, fornita da Apple su tutti i Mac fin dai tempi del 10.5.

  1. Comprate o liberate un disco che abbia spazio libero pari a una volta e mezzo, due volte i vostri dati (meglio se non utilizzato per altro)
  2. lo attaccate al mac
  3. Se il Mac vi chiede espressamente se lo volete utilizzare per Time Machine rispondete di si, se non ve lo chiede entrate in impostazioni di sistema, pannello Time Machine, “seleziona disco…” e nel giro di qualche ora i vostri dati sono copiati e protetti.

NB: se il disco è appena comprato o arriva da windows, andrà formattato per essere utilizato con Time Machine. Attenzione che se date l’ok questo significa perdere tutti i dati che ci tenete sopra. Per scrupolo controllate prima di procedere, non si sa mai.

Non ci sono altre soluzioni così rapide, trasparenti e valide per Mac.

Detto questo facciamo una rapida carrellata dei tipi di backup possibili.
Prima di tutto, bisogna distinguere i backup locali, su dischi, server o chiavette USB, da quelli Cloud, ovvero sulla “nuvola” intangibile del web.
Poi si possono distinguere i backup totali, che a volte prendono la forma di “cloni” del disco originale, da quelli parziali, che servono per mettere a sicuro solo molti file e cartelle di lavoro o magari un solo file vitale per la nostra attività, come il database dei clienti o la nostra contabilità.

BACKUP LOCALE
Un backup locale ha luogo su apparecchi che tenete in ufficio o in casa. Tipicamente si tratta di:

  • Hard disk esterni: economici e veloci ma soggetti a rischi di fisici come danni da caduto o furti
  • Server e NAS: più costosi, più lenti dei dischi esterni ma di solito sono sistemati in stanze o armadi dedicati dove rischiano meno sia le cadute che i furti
  • Chiavette USB: soluzione “geniale” che geniale non è, per due motivi. Primo sono molto delicate e si rompono con facilità, secondo il vantaggio di portarsele appresso diventa una svantaggio se rischiamo di dimenticare la chiavetta con tutto il nostro preziosissimo backup sulla scrivania di un cliente o sul tram (ci possono essere anche ripercussioni legali).

Backup locale: totale
Di questo primo gruppo fa parte la soluzione basata su Time Machine. Altre applicazioni forniscono lo stesso tipo di soluzione,  parliamo ad esempio di Carbon Copy Cloner o SuperDuper, ma solo Time Machine e completamente integrato nel sistema operativo. Time Machine è certamente la soluzione più automatica e sicura: se il disco di backup è collegato al Mac il backup viene aggiornato ogni mezz’ora circa senza che la macchina presenti alcun rallentamento significativo. E se il disco di backup non è collegato, be’, dopo qualche giorno vedrete apparire dei messaggi di avvertimento.

Ma Time Machine per sua stessa natura è anche il sistema meno configurabile e versatile. Se coi computer ci sapete fare potreste gradire maggiormente Carbon Copy Cloner o Super Duper che, tra l’altro, a differenza di Time Machine, sono in grado di creare un disco identico all’originale e di mettervi in grado di avviare il computer dal backup stesso, cosa che con Time Machine è impossibile.

Importante considerare che una copia totale dei dati è l’unica in grado di garantirvi di salvare davvero ogni cosa nel momento in cui si presenta un problema tecnico serio. Informazioni come archivio delle email, dati di applicazioni minori, password di sistema e molto altro sono tutte nascoste nel sistema e un backup veloce delle cartelle che tenete sulla scrivania o di altri file superficiali non vi aiuterà.

Backup locale: parziale
Il secondo tipo di backup è proprio quest’ultimo, un backup specifico delle cartelle dei file di lavoro che vi metterà al sicuro con i clienti o con il vostro datore di lavoro, ma non vi preserverà da dover affrontare diversi problemi nel momento in cui tutta una serie di dati “nascosti” saranno andati perduti.

Questo tipo di backup potete eseguirlo anche a mano, copiando le cartelle di lavoro su un server, su un disco esterno o su una chiavetta USB, o renderlo automatico utilizzando software che ne consentono la pianificazione, come lo stesso Carbon Copy Cloner già citato prima.

BACKUP SU CLOUD
Il backup su cloud ha luogo su un server sicuro remoto. Questo significa che il backup avrà un costo vostri dati saranno al sicuro anche da eventi catastrofici come un terremoto ma che dovrete caricarli tramite  internet e che ovviamente non avete un controllo totale sugli stessi.

Come diciamo sempre ai nostri clienti, il vostro Mac non è una cassaforte in cui mettere i vostri documenti e i ricordi più importanti e dimenticarvene.

Il disco rigido, la parte del computer che contiene i file (foto, musica, film, fatture, testi, email, ecc.)  ha una durata garantita che va dai 3 ai 5 anni.
Ci capita di trovare dischi che sfiorano i 10 anni di vita ma vanno considerate eccezioni. La cosa più importante da dire però è che quando un disco che si rompe, si rompe spesso senza preavviso e altrettanto spesso in modo definitivo, ovvero senza che sia possibile recuperare i dati.

Una nota importante, per i costosi e velocissimi dischi a stato solido (SSD) contenuti in molti dei nuovi portatili sia Mac che Windows  la situazione non è diversa, anzi se possibile è anche più grave.

Per questo motivo è fondamentale che abbiate un backup del vostro Mac.

Il backup più semplice lo potete fare gratis e subito e si chiama Time Machine.

Ecco come fare per avere un backup Time Machine dei vostri dati:

  1. Scoprite quanto è grande il vostro disco rigido
  2. Comprate un disco nuovo che abbia dimensioni doppie del vostro disco interno. Qui ne trovate alcuni: amazon link
  3. Quando vi arriva collegatelo al mac e alla domanda “Vuoi usare questo disco per Time Machine” rispondete di si
  4. Aspettate alcune ore e il vostro primo backup è pronto.
  5. Tenete il disco collegato al vostro Mac il più possibile.  Magari sempre o almeno una volta alla settimana per qualche ora, e il vostro backup resterà sempre aggiornato.

Quando il vostro disco rigido passerà a miglior vita, perché prima o poi lo farà, chiamate un tecnico per cambiare il disco interno e chiedete a lui di recuperare i dati dal vostro backup. E tutte le foto, le fatture, i video dei vostri bambini, i messaggi di posta degli ultimi anni, torneranno magicamente dall’oblio.

Share this post

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su print
Condividi su email

CONTATTI

Ufficio (chiuso al pubblico):
via San Vincenzo 22 – 20123 Milano

Laboratorio e negozio (presso PRT Srl):
P.za Maciachini 1 – 20159 Milano

Telefono: 

02.87.19.80.16 – Per urgenze: 329.35.86.555
NB: non siamo in grado di rispondere sempre, nel caso lasciate un messaggio

Email:
info@macnopanic.it

ORARI:
Dal lunedì al venerdì, dalle 9.30 alle 19 – 
Sabato e Domenica, dalle 10.30 alle 17

Questo sito fa uso di cookie per migliorare l’esperienza di navigazione. Cliccando sul bottone ACCETTA dai il tuo consenso. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi